Importante Conferenza sulla Guerra di Liberazione 1943/45. BRINDISI – MATINO

Importante Conferenza sulla Guerra di Liberazione 1943/45.

L’Associazione Naz. ANCFARGL in collaborazione con il Presidente della sez. di Brindisi Giuseppe Chirizzi e Pasquale De Cataldis della sez. di Matino (Le), terrà una conferenza sulla Guerra di Liberazione degli anni ‘43-‘45, con l’obbiettivo finale di far conoscere e tener viva la memoria di quel tragico periodo, che ha attraversato la nostra Nazione rivolto in particolar modo agli studenti degli Istituti superiori. L’argomento è già stato trattato nel mese di aprile dello scorso anno scolastico negli Istituti Scolastici di Brindisi, nell’I.T.C. Marconi-Flacco di Brindisi e nel mese di maggio nel Liceo Palumbo di Brindisi, in occasione della presentazione del volume delle città più decorate d’Italia al valor militare nella Guerra di Liberazione, dove vi era la prestigiosa partecipazione del Pres. dell’Ass. Naz. Combattenti della Guerra di Liberazione l’Ambasciatore Alessandro Cortese de Bosis, il quale relazionò con grande professionalità sui fatti accaduti in quel periodo, soffermandosi soprattutto sulla resistenza caparbia degli italiani sull’opprimente regime nazista che agiva con grande supremazia e crudeltà su gran parte dell’Europa. Questa volta la Conferenza si terrà in data 25 novembre ’19, e si svolgerà sempre in due Istituti diversi, il 1° nell’Ist. “E.Palumbo” Liceo delle scienze umane e Liceo linguistico di Brindisi in via A.Grandi 17 a Brindisi dalle ore 8.00 alle ore 9.45, dove sarà consegnata una borsa di studio messa in palio per la studentessa vincitrice della classe 5°sez.B del ramo scienze umane, che ritirerà personalmente dal Contrammiraglio Giuliano Manzari Vice Presidente Nazionale Ancfargl. La Conferenza proseguirà dalle 9,30 alle 12,30 nell’Istituto Liceo Scientifico ”Muscogiuri” in via Eschilo 1 a Mesagne, dove interverranno il Sindaco Antonio Matarrelli per i saluti, relazionerà sull’argomento lo storico Contrammiraglio Giuliano Manzari, interverranno il Prof. Giacomo Carito e la Prof.ssa Elvira D’alò.
La cittadinanza è invitata a partecipare.