CITTA’ DI MIGNANO MONTELUNGO 75° ANNIVERSARIO BATTAGLIA DI MONTELUNGO

Scarica  Programma 7 e 8 dicembre 2019

Il

Il Presidente Amb. Alessandro de Bosis

76° Anniversario della Battaglia di Mignano Montelungo

Alla manifestazione celebrativa dell’anniversario della battaglia hanno preso la parola, sul Sacrario, il Sindaco di Mignano Antonio Verdone, poi il sottoscritto infine il Capo di S.M. dell’Esercito, Gen. Salvatore Farina.
In ognuno degli interventi è stato messo in luce il valore storico della prima battaglia ufficiale combattuta dall’Esercito Italiano in seguito al nostro accordo di cobelligeranza con gli alleati e alla dichiarazione di guerra alla Germania il 13 ottobre 1943, dopo tre mesi di resistenza militare in Italia, nei Balcani, nell’Egeo.
Il Sindaco Verdone ha evidenziato lo spirito di sacrificio della popolazione di Mignano ricordando le motivazioni delle due Medaglie d’Oro, al Valore Militare e al Valore Civile, concesse alla Città.
Da parte mia ho voluto ricordare sia il gemellaggio ideale tra la Città e il 1° Raggruppamento Motorizzato, sia il valore del 51° Battaglione Bersaglieri AUC, sia il 67 Battaglione Legnano, come pure gli artiglieri di cui faceva parte il Gen. Luigi Poli, compianto Presidente dell’Associazione.
Non ho mancato di sottolineare che l’Associazione Bersaglieri considera la battaglia di Mignano Montelungo “la terza vittoria storica” dopo Goito, 1848, e la Breccia di Porta Pia, 1870. Ma ho voluto rammentare il Generale Gonzaga del Vodice, la prima MOVM della Resistenza.
Il Generale Salvatore Farina ha illustrato la riscossa delle FF.AA., dal 1° Raggruppamento Motorizzato di 2.500 uomini al C.I.L. di venticinquemila, alla creazione dei 6 Gruppi di Combattimento e alle numerose Divisioni Ausiliarie che hanno preso parte all’offensiva alleata finale dell’aprile 1945 che ha reso possibile l’insurrezione del 25 aprile, causando poi la resa senza condizioni delle due armate tedesche al Comando Supremo Alleato nella Reggia di Caserta il 29 aprile 1945.
Hanno preso parte alla celebrazione il Generale Antonio Li Gobbi, il Col. Vittorio Scarlino, l’Avv. Anna Vivoda Presidente della Sezione di Padova, il Luogotenente Gianguido Picchi, il Cav. Pasquale De Cataldis, con il Medagliere della Presidenza. Oltre 380 membri dell’Associazione erano affluiti al Sacrario.
Inoltre desidero esprimere il mio e il nostro apprezzamento all’80 Rgt. Rav. Fanteria che come di consueto ha ospitato le numerose famiglie dei nostri associati alla mensa della Caserma di Cassino.