9-10 aprile 1945. L’ultima offensiva della Guerra di Liberazione.

Cari Colleghi e Amici,
è ben noto a tutti noi che il dovere primario dell’Associazione è ”salvaguardare e valorizzare” la memoria del contributo delle forze armate alla liberazione dell’Italia dal nazifascismo.
Il 9 -10 aprile ricordiamo il 75 anniversario dell’ultima offensiva alleata ed italiana che si concluse dopo tre settimane con la sconfitta delle armate tedesche dall’ Isonzo alle Alpi Marittime e la resa senza condizioni firmata alla reggia di Caserta il 29 aprile del  1945.

Nel 2018 abbiamo ricordato il centenario dell’offensiva del 24 ottobre di quell’anno che ci portò alla vittoria di Vittorio Veneto.
Oggi abbiamo il dovere e il piacere di evidenziare la partecipazione di tutte le nostre forze armate oltre alle formazioni partigiane all’ultima offensiva, in particolare le quattro divisioni denominate Gruppi di Combattimento: Cremona al comando del generale Clemente Primieri, Friuli generale Arturo Scattini, Folgore generale Giorgio Morigi, Legnano generale Umberto Utili, già comandante del Corpo Italiano di Liberazione.
Dopo 15 giorni la travolgente offensiva a sud e a nord del PO e la ritirata tedesca consentirono al Comitato Nazionale di Liberazione dell’Alta Italia di lanciare l’eroica insurrezione del 25 aprile che celebreremo insieme nel suo 75° anniversario.
In conclusione non dimentichiamo che il nostro presidente generale LUIGI POLI fece erigere a Finale Emilia una stele commemorativa a ricordo dell’offensiva del 9 aprile 45 e alla regia di Caserta una analoga lapide in memoria della resa del gruppo di armate tedesche.
Ancora auguri a tutti per una serena Santa Pasqua.

Amb. Alessandro CORTESE de BOSIS