Fine della seconda guerra mondiale in Europa.

Cari Colleghi e Cari Amici,

nelle settimane scorse abbiamo ricordato l’anniversario dell’offensiva finale del 9 aprile 1945 e poi l’insurrezione del 25 aprile.

Oggi ricordiamo la data storicamente più importante per l’Italia  e per l’Europa: la resa senza condizioni dei tedeschi a Berlino lino subito dopo la morte di Hitler.

Sul fronte italiano non dimentichiamo la data del 29 aprile quando le due armate tedesche si arresero a Caserta al Comando Supremo Alleato, resa che entrò in vigore il 2 maggio successivo dall’ Isonzo alle Alpi Marittime.

Filmato

Ma si combatteva ancora nel Friuli Venezia Giulia; e la ferita ancora aperta di Trieste non fu rimarginata che 9 anni dopo.

Ciò detto ricordo che il Gabinetto del Ministero della Difesa tra i vari “progetti” che ci ha chiesto di effettuare per b valorizzare la guerra di liberazione, ci ha indicato anche “incontri presso i centri anziani”.

Ora gli anziani e i giovani, chiuse le scuole se ne stanno ancora in casa.

Ecco dunque un tema di cui gli anziani possono parlare ai giovani tema che fa parte dei programmi delle scuole superiori: la fine del conflitto mondiale con tute le sue conseguenze successive negli anni, come il paino Marshall, il Patto Atlantico, la nascita della prima Comunità Europea, infine l’inizio di un periodo di 75 anni di pace, di libertà e democrazia.

Un cordiale saluto a tutti.

IL PRESIDENTE NAZIONALE

Amb.  Alessandro Cortese de Bosis