Commemorazione 78° anniversario battaglia di Monte Marrone

Il 30 marzo 2022 la Sezione A.N.C.F.A.R.G.L. di Torino ha commemorato il 78° anniversario della battaglia di Monte Marrone. La manifestazione, organizzata in collaborazione con l’Amministrazione comunale, si è svolta davanti al cippo votivo eretto nel 1987 nel giardino intitolato al Corpo Italiano di Liberazione, con la partecipazione di Associazioni combattentistiche e d’arma, Autorità civili e militari, soci e simpatizzanti.
Per solennizzare la ricorrenza, nell’area della cerimonia erano schierati i Gonfaloni della Città di Torino (decorato di M.O.V.M.), della Città metropolitana (decorato di M.O. al valor civile per la Resistenza) e della Regione Piemonte (decorato di M.O. al merito civile).
In rappresentanza del Sindaco di Torino è intervenuto l’Assessore Paolo CHIAVARINO; il Vicepresidente del Consiglio Regionale, Avv. Danielle VALLE, ha rappresentato il Presidente della Regione Piemonte.
Secondo una tradizione consolidata negli anni, la commemorazione è iniziata con deposizione di corona d’alloro e con rito di suffragio in memoria dei Caduti, cui sono seguiti brevi interventi celebrativi da parte di esponenti istituzionali.
Il Presidente della Sezione torinese ANCFARGL, Gen. B.(c.a.) Giuliano LAGHI, ha rievocato i momenti salienti della brillante impresa ed i riflessi indotti nella considerazione per il ricostituito Esercito nazionale, ricordando come sia indispensabile preservare e diffondere la memoria di quanti hanno combattuto per la nostra libertà. Obbligo morale di verità e giustizia storica che si sostanzia non solo rinnovando la naturale continuità d’ideali tra i Soldati di ieri e quelli di oggi, ma soprattutto riaffermando i principi valoriali nei quali una generazione di Patrioti ha fermamente creduto e che rappresentano tuttora i pilastri fondanti del nostro ordinamento democratico.
Ha preso poi la parola il Gen. C.A. Franco CRAVAREZZA, Presidente di ASSOARMA, autore di un volume sul battaglione alpini “Piemonte” e di un altro illustrativo delle operazioni sulla “Linea gotica”, il quale ha messo in luce come, dopo la prova di tecnica e di ardore tattico dimostrato nella battaglia di Monte Marrone, siano stati incrementati gli organici dei Reparti combattenti, che poterono così diventare protagonisti autorevoli di quella riscossa che avrebbe portato alla liberazione del Paese, libertà non come dono di altri ma guadagnata col sacrificio e col sangue!
L’Assessore Paolo CHIAVARINO ha riaffermato la vicinanza della Città ai Combattenti della Guerra di Liberazione, esprimendo ammirazione per le loro scelte coraggiose operate in momenti drammatici della storia nazionale e ricordando come l’impresa di Monte Marrone risvegli sempre una ventata di patriottismo nei Torinesi, che si sentono straordinariamente legati ai loro Alpini.
L’Avv. Daniele VALLE, Vice-Presidente del Consiglio Regionale della Regione Piemonte e Presidente del Comitato Resistenza e Costituzione (di cui l’A.N.C.F.A.R.G.L. è organo integrante), ha posto l’accento sull’esigenza di riproporre costantemente i valori della democrazia e della lotta per la libertà, promuovendo iniziative volte a diffondere i momenti più significativi della Resistenza e della Guerra di Liberazione, per onorarne i protagonisti e tramandarne la memoria.
A cura di Giuliano LAGHI