25 Aprile 2022 – Nostro Comunicato ANSA

Ucraina: Combattenti liberazione,anche a Italia armi Alleati
‘Lo diciamo senza voler entrare nel dibattito politico’
BOLOGNA
(ANSA) – BOLOGNA, 23 APR – L’Associazione nazionale dei
combattenti della Guerra di Liberazione inquadrati nei reparti
regolari delle Forze Armate “nei suoi sessant’anni di esistenza
non ha mai voluto intervenire nel dibattito politico nazionale,
intendendo la propria missione esclusivamente rivolta a
tramandare il ricordo dei tanti soldati italiani che dopo l’8
settembre 1943 scelsero di combattere per la liberazione
dell’Italia dall’occupazione nazifascista. In quest’ottica, in
relazione alla decisione delle autorità politiche nazionali,
assunta in piena sintonia con quelle dei partners europei ed
atlantici, di rifornire di armi anche sofisticate e offensive le
Forze Armate di un paese amico (l’Ucraina) in guerra contro un
invasore, non possiamo non ricordare come le ‘ricostituite’
Forze Armate italiane godettero di analogo supporto da parte
degli Alleati Anglo-Americani durante la Guerra di Liberazione”.
Lo scrive l’associazione in una nota.
“Senza voler entrare in alcun dibattito politico, riteniamo
peraltro necessario ricordare a tutti che fu grazie anche alla
fornitura di mezzi, armi e artiglierie britanniche che i 500mila
uomini delle nostre Forze Armate, inquadrati nei gruppi da
combattimento e nelle divisioni ausiliarie, poterono fornire il
loro contributo essenziale allo sforzo bellico alleato che da
Montelungo sino allo sfondamento delle ultime difese tedesche
nella pianura padana ha consentito la totale liberazione del
territorio nazionale”, aggiunge. (ANSA).